Corsi di Formazione

Tre percorsi formativi differenti per conoscere, approfondire e perfezionare la clinica:

– OrtoCranioDonzia
– Tecnica MEAW ()
– Approccio alle DTM ()

Se hai partecipato al corso OrtoCranioDonzia Marzo 2016 e vuoi rivedere i video, visita la pagina :
Video Corso OrtoCranioDonzia (www.sprintit.net)


presentazione corso

 

PROGRAMMA

1° Giornata

Filosofia e Diagnosi

Craniodonzia: crollo dell’ortodonzia dogmatica

  • I Dieci Dogmi

Il Sistema Posturale

  • Organizzazione neurologica

Coordinazione motoria

  • Le catene muscolari
  • Circuiti dell’asse verticale e orizzontale

Il Meccanismo Respiratorio Primario Cranio-Sacrale (MRP)

  • La meccanica elicoidale della base cranica

Accrescimento dinamico dello scheletro cranio-facciale

Piano occlusale e Occlusione funzionale

Engrammi Cranio-Posturali

  • Asimmetria fisiologica

Relazione Centrica tra mito e realtà

  • Relazione tra Asse Occipitale e Asse Mandibolare
  • L’asse Cerniera cranio-cervicale
  • La Relazione Centrica Funzionale

La Diagnosi Clinica

  • Analisi posturale
  • Tests semeiotici posturali
  • Inquadramento neurovegetativo
  • Test simmetrie toniche a livello pelvico, arti superiori ed inferiori
  • Individuazione rapida delle interferenze occlusali, oculari, pelviche e podaliche
  • Valutazione cranio-sacrale semplificata
  • Procedura di rilevamento della Cera di Relazione Centrica Funzionale
  • Esercitazione pratica

La Diagnosi Radiologica

  • Cefalometria: dati essenziali
  • Studio radiologico completo stato-dinamico del rachide cervicale
  • Cone Beam 3D ( Scanora 3D )

2° Giornata

Terapia Funzionale

-Obbiettivi del trattamento ortodontico

-Il trattamento precoce

– Espansione delle arcate

– Il Morso Aperto

-Correlazione tra deglutizione e postura

-Il frenulo linguale corto

– La lingua, apparecchio ortodontico naturale

– Placche di riposizionamento linguale

– Dispositivi propriocettori linguali

– La RNO di P. Planas

-Correlazione tra funzione masticatoria e deambulatoria

– Rapporti tra occlusione, ortodonzia e scoliosi vertebrale

ALF System ( Advanced Lightwire Functional )

-Origine, filosofia, obbiettvi

 I Dispositivi ALF

  • Tipologia
  • Elementi ausiliari
  • Indicazioni particolari

Progettazione dei dispositivi

Procedura di attivazione

– Terapia osteopatica cranio-sacrale da associare al trattamento ortodontico

– Casi Clinici

3° Giornata

OrtoCranioDonzia tecnica ( Odt. Massimo Viglioli )

Squadratura dinamico-funzionale dei modelli in gesso

Analisi del modello

Relazione forma cranica / forma d’arcata

Concetto di norma volumetrica

Correlazione tra sistema stomatognatico e postura

Panoramica dei dispositivi utilizzati

Progettazione clinica di un dispositivo funzionale individuale

Biografia relatori

Prof. Dr. Giuseppe Stefanelli.

Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università Statale di Milano nel 1978. Odontoiatra dal 1982 con particolare attività in campo gnatologico, ortodontico e posturale. Master in Applied Kinesiology nel 1990.

Docente di corsi di perfezionamento sul tema gnato-posturale presso varie università italiane

( Torino, Milano, Trieste, Roma Sapienza, Genova ) e straniere ( Tufts University Boston ).

Membro e relatore all’Annual Conference della Bioresearch Inc. di Milwaukee (WI-USA).

Opinion leader in Italia della Tekscan di Boston.

Professore a.c. Università di Genova “ Corso di perfezionamento in Posturologia Clinica e Laser”

Direttore scientifico del Congresso Internazionale di Gnatologia e Posturologia “ C’è Sirmione Symposium” dal 2009

Oltre a varie pubblicazioni su riviste specialistiche è autore dei libri:

“ Sistema Stomatognatico nel Contesto Posturale ” (2003),

“ Ortognatodonzia Sistemica ” (2006),

“ Craniodonzia: Il Sistema ALF “ (2011).

Co-autore del libro “ Odontoiatria e Sport “ (2010).

Esercita la libera professione. (www.osstefanelli.com)

Odt. Massimo Viglioli

Diplomato presso l’istituto regionale di Brescia nel 1978, titolare del laboratorio Orthodent dal 1979 dove svolge esclusivamente la propria attività di tecnico ortodontista. Ha frequentato  corsi di aggiornamento tecnico culturale con: prof. William Wilson, Prof. P. Bracco, prof. Franz Gunter Sander,  prof. Giorgio Nidoli, prof Aurelio Levrini, prof. Paolo Falconi, prof. Jean Pierre Joho, prof. P. Planas e recentemente ha partecipato al corso Biennale della Prof.ssa Wilma Simoes; nel 1997 diventa socio ordinario Or-tec, inoltre collabora con la rivista  ORtodonzia TECnica nella pubblicazione di alcuni articoli, ha collaborato con il Dott. Stefanelli alla realizzazione del libro “ Ortognatodonzia Sistemica”. Diplomato Tecnico di Posturometria Università di Siena e diploma di Massofisioterapista. Oeganizzatore e professore a.c. Corso di Posturologia Clinica Università di Genova.

Collabora con medici odontoiatri, osteopati  e chinesiologi ed in particolare con il Dott. Stefanelli nell’analisi e nella  realizzazione di dispositivi ortodontici funzionali nel contesto posturale, partecipando ai suoi corsi con relazioni tecniche.

Per informazioni contattare per mail: info@osstefanelli.com 

SLIDES:

il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-2-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-3-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-4-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-5-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-6-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-7-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-8-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-9-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-10-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-11-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-12-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-13-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-14-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-15-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-16-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-17-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-18-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-19-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-20-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-21-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-22-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-23-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-24-728il-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-25-728dispositiviil-sistema-stomatognatico-nel-contesto-posturale-craniodonzia-26-728

CORSO DI TERAPIA ORTODONTICA FISSA SECONDO LA FILOSOFIA CRANIOPOSTURALE (SLOW ORTHODONTICS)

Corso MEAW
Questo corso è dedicato alla terapia ortodontica fissa, in particolare allo studio ed alla applicazione pratica della tecnica MEAW ( Multiloop Edgewise Appliance ) di Kim-Sato. Attraverso l’illustrazione e l’analisi di numerosi casi clinici scoprirete le grandi potenzialità di questa tecnica che trova indicazione in molte disgnazie complesse, complicate o meno da problematiche temporo-mandibolari, o ad alta percentuale prognostica chirurgica. Imparerete praticamente a costruire gli archi e acquisirete le meccaniche di trattamento per tutte le disgnazie trattate.

Ma, attenzione, per quanto fantastica questa è “solo” una tecnica. La cosa più importante è e deve rimanere la diagnosi!

L’originale procedura diagnostica alla base della tecnica MEAW prevede essenzialmente l’utilizzo dell’assiografia elettronica e di un tracciato cefalometrico particolare al fine di reperire una cera di riferimento ideale per il successivo montaggio in articolatore individuale. Il presupposto, comune anche ad altre scuole gnatologiche, è che l’ottenimento di un rapporto cranio-mandibolare “idealmente” corretto garantisca la stabilità del risultato occlusale. Ebbene la nostra esperienza ci ha insegnato che tale presupposto non è, purtroppo, sempre valido. Coloro i quali hanno in precedenza frequentato i miei corsi sanno bene che il rapporto cranio-mandibolare non può prescindere da quello cranio-cervicale il quale può essere a sua volta influenzato da altri fattori in quanto centro di convergenza e coordinazione di tutti gli impulsi provenienti dai recettori sensoriali del Sistema Posturale. Modificare l’orientamento del piano occlusale, e quindi la postura e funzione mandibolare, ha notevoli ripercussioni sul rachide cervicale, spesso favorevoli ma talora negative o addirittura disastrose per la postura generale!

La differenza sostanziale tra questo corso e quelli analoghi, proposto peraltro da autorevolissimi colleghi, non è quindi nella tecnica ma nel fatto che la stessa viene inscritta e reinterpretata secondo i principi della nostra scuola in una visione globale del soggetto, con particolare riguardo alle dinamiche gnato-posturali. L’obbiettivo è quello di impostare un piano di trattamento ortognatodontico “rispettoso” dello schema cranio-posturale individuale. Questo è l’unico modo per metterci al riparo dalla altrimenti inevitabile recidiva ma, soprattutto, dalla possibilità di causare patologie iatrogene ai nostri pazienti. Credo che questa sia un’occasione importante per tutti coloro che non hanno ancora smesso di cercare…..per me lo è stata.

Programma

Richiamo ai Concetti Teorici Fondamentali

– Accrescimento e Meccanismo Dinamico dello Scheletro Cranio-Facciale

– Il rapporto Cranio-Cervicale

– La Relazione Centrica Funzionale

– Elementi di diagnostica clinica e radiologica

Trattamento fisso di casi ortodontici e disfunzionali complessi con apparecchiatura multibrackets edgewise e archi multiloops

– Classe I open e deep-bite

– Classe II open e deep-bite, Divisione I e II

– Classe III open e deep-bite

– Dislocazione e asimmetria mandibolare e Disturbi Temporo-Mandibolari

– Caratteristiche morfologiche e casi clinici di tutte le disgnazie trattate

Parte pratica

  • Piegatura dei fili in Tecnica Edgewise
  • Allineamento e recupero spazi
  • Archi coordinati
  • Pieghe di 1°- 2°- 3° ordine
  • Modellazione del filo e anse

-Tecnica multiloops secondo Sato

-Descrizione della tecnica classica

-Arco di utilità

-Arco Mulligan di espansione

-Meccanica sequenziale nella:

– Classe 3 iperdivergente e ipodivergente

– Classe 2 iperdivergente e ipodivergente

– Classi asimmetriche

Tecnica multiloops modificata e semplificata

 Materiale necessario per la pratica

Pinza di Kim-Sato

Pinza di La Rosa scanalata

Pinza di How

Pinza di Tweed piatta

Torretta formafili rettangolari senza torque

Tronchesino per legature

Tronchese distale

Tronchese per fili grossi

Pinza universale a testa arrotondata

-Fili in barre Elgiloy Blu 16×22

-Filo in barra 0,7

-Pennarello segnafilo

Verranno forniti modelli in gesso per esercitazione e una chiavetta USB con descrizione grafica delle meccaniche utilizzate.

Biografia relatore

Prof. Dr. Giuseppe Stefanelli.

Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università Statale di Milano nel 1978. Odontoiatra dal 1982 con particolare attività in campo gnatologico, ortodontico e posturale. Master in Applied Kinesiology nel 1990.

Docente di corsi di perfezionamento sul tema gnato-posturale presso varie università italiane

( Torino, Milano, Trieste, Roma Sapienza, Genova ) e straniere ( Tufts University Boston ).

Membro e relatore all’Annual Conference della Bioresearch Inc. di Milwaukee (WI-USA).

Opinion leader in Italia della Tekscan di Boston.

Professore a.c. Università di Genova “ Corso di perfezionamento in Posturologia Clinica e Laser”

Direttore scientifico del Congresso Internazionale di Gnatologia e Posturologia “ C’è Sirmione Symposium” dal 2009

Oltre a varie pubblicazioni su riviste specialistiche è autore dei libri:

“ Sistema Stomatognatico nel Contesto Posturale ” (2003),

“ Ortognatodonzia Sistemica ” (2006),

“ Craniodonzia: Il Sistema ALF “ (2011).

Co-autore del libro “ Odontoiatria e Sport “ (2010).

(www.osstefanelli.com)


LE DISFUNZIONI TEMPORO-MANDIBOLARI:APPROCCIO SISTEMICO

DTM

Una revisione della letteratura relativamente recente, riguardo gli indirizzi per la gestione delle procedure preventive e terapeutiche da adottare per le DTM ( Scrivani SJ, Keith DA, Kaban LB. Temporomandibular disorders. New England J. Med. 2008 Dec.) riprende le conclusioni della Consensus Conference svoltasi a Bethesda nel 1996.

“La prevalenza delle DTM nella popolazione è molto elevata soprattutto negli adulti (20-50 anni) e in particolare nelle donne, ma solo il 5-10% richiede un trattamento, tenendo conto che l’evoluzione naturale di questi disturbi vede, nel 40% dei casi, una risoluzione spontanea. La causa è multifattoriale, caratterizzata da fattori scatenanti ( trauma ) a cui si associano fattori predisponenti, di tipo comportamentale, emozionale e/o psicosociale capaci di contribuire allo sviluppo e alla persistenza dei DTM. L’85-90% dei pazienti ha beneficio da cure non invasive, counseling sulle abitudini parafunzionali, riposo evitando movimenti mandibolari eccessivi, terapia antinfiammatoria non steroidea ed eventuale applicazione di bite”.

L’odontoiatria “scientifica” ha riservato lo stesso trattamento anche nel caso delle correlazioni tra occlusione e postura ; non essendo preparata ad affrontare il problema ha preferito cercare di

eliminarlo attraverso un ulteriore “consensus” che ne negasse la valenza scientifica ( Consensus conference sulle correlazioni occluso-posturali” Istituto S. Raffaele, Milano 1997 ).

Siamo al paradosso, come si può dichiarare che le DTM riconoscono una genesi multifattoriale e quindi necessitano di un approccio multidisciplinare, per poi non riconoscere che lo studio della postura potrebbe proprio essere il modo per poterlo attuare!

Una DTM può essere la causa di un disequilibrio posturale, ma ne può rappresentare anche l’effetto. Ergo è fondamentale inserirla in un protocollo valutativo e terapeutico globale.

E’ quanto faremo in questo corso dedicato a odontoiatri che vogliono “uscire dalla bocca” e a fisioterapisti e osteopati che ci vogliono “entrare”.

Programma

-Rapporti tra Occlusione e Disfunzioni Temporo-Mandibolari: revisione critica della letteratura

-Le Categorie Pelviche e la Disfunzione ATM associata

-Principi di diagnosi radiologica

-Procedura diagnostica secondo la Applied Kinesiology (AK)

-Challenge Propriocettivo Dinamico pelvi-rachideo

-S.O.T. Sacro Occipital Technique di B.M. DeJarnette

-Valutazione e trattamento delle lesioni craniche associate (frontale, occipitale,temporale)

-Biocranial Technique

-Activator Method

-Procedura terapeutica globale

-Rilevamento della Cera di Relazione Centrica Funzionale

-Determinazione del Range Propriocettivo Tridimensionale Occlusale (RPTO)

-Valutazione Dinamica e trattamento dei muscoli masticatori e manipolativa ATM

-Funzione masticatoria

-Stress energetico e bruxismo

-DTM e Sistema Immunitario

– IRT (Injury Recall Technique). Tecnica di richiamo di lesione

Terapia Occlusale

  • Bite Dinamico Funzionale
  • Placche gnatologiche
  • Placche Planas articolari
  • Dispositivi ALF articolari
  • Riequilibrio occlusale statico e dinamico su placca e protesi

Trattamento riabilitativo protesico, ortodontico, combinato

  • Casi Clinici

Biografia relatore

Prof.Dr. Giuseppe Stefanelli.

Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università Statale di Milano nel 1978. Odontoiatra dal 1982 con particolare attività in campo gnatologico, ortodontico e posturale. Master in Applied Kinesiology nel 1990.

Docente di corsi di perfezionamento sul tema gnato-posturale presso varie università italiane

( Torino, Milano, Trieste, Roma Sapienza,Genova ) e straniere ( Tufts University Boston ).

Membro e relatore all’Annual Conference della Bioresearch Inc. di Milwaukee (WI-USA).

Opinion leader in Italia della Tekscan di Boston.

Professore a.c. Università di Genova “ Corso di perfezionamento in Posturologia Clinica e Laser”

Direttore scientifico del Congresso Internazionale di Gnatoposturologia “ C’è Sirmione Symposium” dal 2009

Oltre a varie pubblicazioni su riviste specialistiche è autore dei libri:

“ Sistema Stomatognatico nel Contesto Posturale ” (2003),

“ Ortognatodonzia Sistemica ” (2006),

“ Craniodonzia: Il Sistema ALF “ (2011).

Co-autore del libro “ Odontoiatria e Sport “ (2010).

www.osstefanelli.com

Iscrizione

Iscrizioni

Per informazioni e iscrizioni scrivere a:

info@osstefanelli.com

 

Costo

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a: 

info@osstefanelli.com


Sede dei Corsi

Il primo giorno presentarsi sempre con un pò di anticipo, per sbrigare le pratiche di iscrizione.

Orari (indicativi): dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.
Sede: HOTEL TOURING – 40, Via Vittorio Emanuele II Coccaglio BS – 25030 Coccaglio (BS) – tel: 030 7721084 – fax: 030 723453