Blog OS Stefanelli

CORSO DI TERAPIA ORTODONTICA FISSA SECONDO LA FILOSOFIA CRANIOPOSTURALE (SLOW ORTHODONTICS)

CORSO DI TERAPIA ORTODONTICA FISSA SECONDO LA FILOSOFIA CRANIOPOSTURALE (SLOW ORTHODONTICS)

Questo corso è dedicato alla terapia ortodontica fissa, in particolare allo studio ed alla applicazione pratica della tecnica MEAW ( Multiloop Edgewise Appliance ) di Kim-Sato. Attraverso l’illustrazione e l’analisi di numerosi casi clinici scoprirete le grandi potenzialità di questa tecnica che trova indicazione in molte disgnazie complesse, complicate o meno da problematiche temporo-mandibolari, o ad alta percentuale prognostica chirurgica. Imparerete praticamente a costruire gli archi e acquisirete le meccaniche di trattamento per tutte le disgnazie trattate.

Ma, attenzione, per quanto fantastica questa è “solo” una tecnica. La cosa più importante è e deve rimanere la diagnosi!

L’originale procedura diagnostica alla base della tecnica MEAW prevede essenzialmente l’utilizzo dell’assiografia elettronica e di un tracciato cefalometrico particolare al fine di reperire una cera di riferimento ideale per il successivo montaggio in articolatore individuale. Il presupposto, comune anche ad altre scuole gnatologiche, è che l’ottenimento di un rapporto cranio-mandibolare “idealmente” corretto garantisca la stabilità del risultato occlusale. Ebbene la nostra esperienza ci ha insegnato che tale presupposto non è, purtroppo, sempre valido. Coloro i quali hanno in precedenza frequentato i miei corsi sanno bene che il rapporto cranio-mandibolare non può prescindere da quello cranio-cervicale il quale può essere a sua volta influenzato da altri fattori in quanto centro di convergenza e coordinazione di tutti gli impulsi provenienti dai recettori sensoriali del Sistema Posturale. Modificare l’orientamento del piano occlusale, e quindi la postura e funzione mandibolare, ha notevoli ripercussioni sul rachide cervicale, spesso favorevoli ma talora negative o addirittura disastrose per la postura generale!

La differenza sostanziale tra questo corso e quelli analoghi, proposto peraltro da autorevolissimi colleghi, non è quindi nella tecnica ma nel fatto che la stessa viene inscritta e reinterpretata secondo i principi della nostra scuola in una visione globale del soggetto, con particolare riguardo alle dinamiche gnato-posturali. L’obbiettivo è quello di impostare un piano di trattamento ortognatodontico “rispettoso” dello schema cranio-posturale individuale. Questo è l’unico modo per metterci al riparo dalla altrimenti inevitabile recidiva ma, soprattutto, dalla possibilità di causare patologie iatrogene ai nostri pazienti. Credo che questa sia un’occasione importante per tutti coloro che non hanno ancora smesso di cercare…..per me lo è stata.

Programma

Richiamo ai Concetti Teorici Fondamentali

– Accrescimento e Meccanismo Dinamico dello Scheletro Cranio-Facciale

– Il rapporto Cranio-Cervicale

– La Relazione Centrica Funzionale

– Elementi di diagnostica clinica e radiologica

Trattamento fisso di casi ortodontici e disfunzionali complessi con apparecchiatura multibrackets edgewise e archi multiloops

– Classe I open e deep-bite

– Classe II open e deep-bite, Divisione I e II

– Classe III open e deep-bite

– Dislocazione e asimmetria mandibolare e Disturbi Temporo-Mandibolari

– Caratteristiche morfologiche e casi clinici di tutte le disgnazie trattate

Parte pratica

  • Piegatura dei fili in Tecnica Edgewise
  • Allineamento e recupero spazi
  • Archi coordinati
  • Pieghe di 1°- 2°- 3° ordine
  • Modellazione del filo e anse

-Tecnica multiloops secondo Sato

-Descrizione della tecnica classica

-Arco di utilità

-Arco Mulligan di espansione

-Meccanica sequenziale nella:

– Classe 3 iperdivergente e ipodivergente

– Classe 2 iperdivergente e ipodivergente

– Classi asimmetriche

Tecnica multiloops modificata e semplificata

 Materiale necessario per la pratica

Pinza di Kim-Sato

Pinza di La Rosa scanalata

Pinza di How

Pinza di Tweed piatta

Torretta formafili rettangolari senza torque

Tronchesino per legature

Tronchese distale

Tronchese per fili grossi

Pinza universale a testa arrotondata

-Fili in barre Elgiloy Blu 16×22

-Filo in barra 0,7

-Pennarello segnafilo

Verranno forniti modelli in gesso per esercitazione e una chiavetta USB con descrizione grafica delle meccaniche utilizzate.

Biografia relatore

Prof. Dr. Giuseppe Stefanelli. Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università Statale di Milano nel 1978. Odontoiatra dal 1982 con particolare attività in campo gnatologico, ortodontico e posturale. Master in Applied Kinesiology nel 1990.

Docente di corsi di perfezionamento sul tema gnato-posturale presso varie università italiane

( Torino, Milano, Trieste, Roma Sapienza, Genova ) e straniere ( Tufts University Boston ).

Membro e relatore all’Annual Conference della Bioresearch Inc. di Milwaukee (WI-USA).

Opinion leader in Italia della Tekscan di Boston.

Professore a.c. Università di Genova “ Corso di perfezionamento in Posturologia Clinica e Laser”

Direttore scientifico del Congresso Internazionale di Gnatologia e Posturologia “ C’è Sirmione Symposium” dal 2009

Oltre a varie pubblicazioni su riviste specialistiche è autore dei libri:

“ Sistema Stomatognatico nel Contesto Posturale ” (2003),

“ Ortognatodonzia Sistemica ” (2006),

“ Craniodonzia: Il Sistema ALF “ (2011).

Co-autore del libro “ Odontoiatria e Sport “ (2010).

(www.osstefanelli.com)