Blog OS Stefanelli

OZONOTERAPIA IN ODONTOIATRIA BIOLOGICA

OZONOTERAPIA IN ODONTOIATRIA BIOLOGICA

Noto per le sue proprietà antimicrobiche e disinfettanti l’ozono di recente ha trovato interessanti applicazioni in campo medico ed odontoiatrico . Dato che l’ozono esplica velocemente la sua attività antimicrobica, evita di conseguenza lo sviluppo del processo infiammatorio favorendo quindi la guarigione a livello cellulare . In pochi secondi OZONE DTA elimina batteri e virus dal sito trattato senza alcun disagio o dolore per il paziente; favorisce la guarigione della ferita nel post-operatorio e la riduzione dell’edema in tempi estremamente rapidi, permettendo così al paziente di tornare velocemente alle sue attività quotidiane.

L’ozonoterapia nella pratica odontoiatrica è ormai una realtà: i successi nella pratica clinica suggellati da numerose evidenze scientifiche dimostrano l’efficacia dell’ozono nel controllo di molte patologie odontoiatriche. In aggiunta alle note proprietà battericide, virucide e sporicide, l’ozono facilita la guarigione delle ferite e dell’edema con effetti dimostrati di lunga durata.

Campi di applicazione:
– Disinfezione delle tasche parodontali
– Disinfezione delle cavità
– Disinfezione dei canali radicolari
– Disinfezione orale pre e  post-operatoria
– Trattamento di mantenimento a seguito di estrazione
– Trattamento dell’infiammazione e disinfezione delle ferite nel post operatorio
– Trattamento dell’edema post-operatorio
– Trattamento delle afte orali, di lesioni da herpes, della candidosi orali
La sicurezza dell’apparecchio utilizzato è cruciale per garantire di non generare alcun rischio per il paziente, così come necessaria è la dotazione di un’ampia gamma di sonde: l’ozonoterapia infatti è estremamente efficace in tutte quelle situazioni cliniche di difficile accesso con la strumentazione tradizionale, quali ad esempio tasche strette e profonde, forcazioni, superfici implantari infette.
Un recente studio apparso su The International Journal of Oral and Maxillofacial Implants comprova l’efficacia dell’ozono anche nella gestione della mucosite perimplantare, aprendo la via quindi ad utilizzi sempre più ampi.

timthumbtimthumb (1)

Presso il nostro studio utilizziamo il dispositivo OZONE DTA  che non è alimentato da ozono puro, ma lo genera attraverso una scarica elettrica a contatto con l’ossigeno, rendendo la gestione dell’apparecchio assolutamente pari a quella di qualsiasi altra apparecchiatura odontoiatrica. Praticissime le sonde in vetro affusolate e con diverse angolazioni, sottili ma resistenti e, naturalmente, autoclavabili.